logo STUDIO DI CONSULENZA ITALO - FRANCESE
Traduzioni, Consulenza e Assistenza in atti di successione e donazione in Francia
Famiglia
Compravendita
Gestione
Imposte
 Imposte Generali
  - Sul reddito
  - Sulla fortuna (ISF)
  - T.V.A.
 Imposte Locali
  - Taxe d’habitation
  - Taxe foncière
  - Abbonamento TV
 I "NON RESIDENTI"
  - Regime fiscale
  - Ufficio dei non residenti
  - Locazione settimanale
Taxe d’Habitation  

TAXE D’HABITATION IN FRANCIA

Concerne tutti gli immobili destinati ad uso abitativo.
Sono soggetti imponibili le persone fisiche o giuridiche che hanno la disponibilità dell’immobile a qualsiasi titolo.

La base imponibile, come per la Taxe Foncière (tassa fondiaria), è costituita dal valore locatizio catastale dell’abitazione (rivalutato annualmente) diminuito delle spese familiari (persone a carico, redditi, ecc) e degli abbattimenti previsti nel caso prima casa (se l’abitazione è la residenza principale del dichiarante).

La Taxe d’Habitation è dovuta dal soggetto che abita l’immobile, qualunque esso sia (proprietario, locatore, occupante a titolo gratuito), al 1º Gennaio dell’anno di imposizione. Pertanto, nel caso in cui il proprietario viva nella propria abitazione, dovrà pagare la Taxe Foncière e la Taxe d’Habitation.
La liquidazione della Taxe d’Habitation è dunque direttamente collegata con quella dell’Imposta sui Redditi.

La Taxe d’Habitation concernente gli immobili "vacants" (residenze secondarie), deve essere pagata entro il 15 Dicembre dell’anno di imposizione. In caso di alienazione dell’immobile il pagamento incombe in totalità a colui che abitava nello stesso, a qualunque titolo, il 1º gennaio dell’anno di imposizione. Non è possibile dividere il montante in pro-rata come per la Taxe Foncière.
La Taxe d’Habitation non è dovuta nel caso in cui l’immobile è considerato "non abitabile" (assenza di abbonamenti acqua, luce, gas, nessun tipo di arredo all’interno, o nel caso di forte stato di degrado). In questo caso, occorre dichiararne periodicamente lo stato al Trèsor Public, come occorre comunicare il nominativo della persona che lo occupa se, al contrario, l’immobile viene affittato o viene concesso anche in comodato gratuito e si voglia ottenere lo sgravio imputando la Taxe d’Habitation a colui che lo abita.

Il pagamento della Taxe d’Habitation può essere eseguito con assegno bancario, a mezzo T.I.P. (Titre Interbancaire de Payement) o aderire con il R.I.B. (Réleve d’Identite Bancaire) al prelevamento mensile direttamente sul conto corrente bancario francese.

Abbonamento TV in Francia - Dal 2005 l’avviso di pagamento della Taxe d’Habitation contiene anche il pagamento del canone di abbonamento TV ("Rédevance Audiovisuelle"). Nel caso non si detenga alcun apparecchio TV nell’abitazione oggetto dell’imposizione, va indicato nell’allegato 1236 - TV (Cerfa) contenuto nell’avviso della Taxe d’Habitation e inviato entro il 31 maggio al Trésor Public (indirizzo presente nel formulario) barrando la casella concernente il proprio caso. Se si detiene invece uno o più televisori o PC con cui è possibile ricevere i programmi televisi, la tassa è dovuta ed è già inclusa nel computo della Taxe d’Habitation pertanto non sarà necessario rispondere.
Per i soggetti "non residenti" che dispongono di più residenze secondarie in Francia (ugualmente equipaggiate di apparecchio TV), sarà imponibile una sola abitazione a scelta del contribuente. Per gli altri immobili é sufficiente rinviare il coupon allegato nel formulario precisando l’indirizzo della residenza secondaria per la quale si paga l’abbonamento TV, entro il 31 maggio.

A.R.

Trattato bilaterale
Italia - Francia


A.R.

Convenzione Italia - Francia
L. 14 dicembre 1994, n.708


Principali Scadenze!!!
- 18 e 23 Maggio 2017
Termine Déclaration de Revenus
- 30 Luglio
Déclaration Impôt Solidarité et Fortune
- 15 Ottobre
Taxe Foncière
- 15 Dicembre
Taxe d’Habitation